Codici essenziali

Codice 8                                                      Ambra

  1. L‘Ambra utilizzata in profumeria non ha nulla a che fare con l’Ambra fossile della gioielleria, sebbene ambedue provengano, in un certo senso, dal mare.

L

L’Ambra fossile, per lo più conosciuta anche con il nome di Ambra Baltica, dal bel colore giallo dorato, è attualmente raccolta sulle coste dei paesi che si affacciano sul Mar Baltico.Anticamente la resina veniva pescata con delle reti da pescatore,in quanto il moto ondoso del mare, la staccava dalle rocce madri.

L’Ambra fossile  è emessa dalle conifere sotto forma di resina, la quale successivamente si solidifica. Spesso, durante questo processo di solidificazione, incorporano all’interno resti d’insetti, vegetali o qualsiasi altra sostanza che rimanga invischiata nella sua resina prima che si solidifichi.

L’ Ambra fossile è conosciuta fin dai tempi più antichi. Son stati ritrovati sedimenti in età carbonifera, reperti che hanno dato la possibilità, grazie alle loro inclusioni , di effettuare studi e ricerche biologiche molto importanti per l’evoluzione della vita stessa.

 

Risultati immagini per immagini ambra fossileRisultati immagini per immagini ambra fossile gioielli

Ornamenti in ambra sono stati rinvenuti sin dall’età della pietra. Il suo nome in greco si traduce in “elektron”, nome nato dalla sua particolare qualità elettrostatica. ( se viene strofinata con un panno si elettrizza.)
Esistono molte varietà di ambra. La qualità, e quindi il prezzo, dipendono da numerosi fattori, quali il colore, le inclusioni, la trasparenza.
Esistono metodi per riconoscerne le numerose falsificazioni ed imitazioni.
Quello però che interessa a noi in questa sede è capire il perchè due materiali così diversi portino lo stesso nome.

Il nome Ambra ha la sua origine etimologica nell’ arabo عنبر (‘anbar), che indicava l’Ambra grigia. Successivamente venne chiamata così la resina fossile in quanto assumeva un colore dorato come l’estratto dell’Ambra grigia.

Un’altro motivo per cui potrebbero aver associato il nome ad entrambe è che

  • ambedue arrivano sulle spiagge portate dal mare
  • Una curiosità: Nell’articolo del 21 agosto favoleggio sulla possibilità di dare un mumero alle note odorose e all’Ambra, per teorie fantastiche, intendendo dire con molta fantasia, associo all’Ambra il numero 8. Leggete qua sotto.
  • Lorenzo il Magnifico, chiamò Ambra la sua villa di Poggio a Caiano,e scrisse un poemetto in ottave, appunto Ambra, che narra il mito della omonima ambra, amata dalla divinità del fiume Ombrone, e che venne trasformata in roccia dalla dea Diana.

L’Ambra Grigia è una sostanza che viene prodotta naturalmente dal Capodoglio,  così chiamato proprio per la grande quantità di olio pregiato che si ricava dalla sua testa. E’ un mammifero marino che s’immerge in grande profondità per nutrirsi di pesci ed in particolari di enormi calamari. spermwhale3.

I resti di questo cibo, depositandosi sulle pareti dello stomaco, creano una irritazione che produce una secrezione biliare e, per reazione, ogni tanto questa sostanza viene espulsa  rigurgitandola naturalmente. Questi blocchi, spinti dalle correnti, possono galleggiare fino ad essere ritrovati sulle coste, più facilmente sulle coste dell’Oceano Indiano., Giappone, Australia e Nuova Zelanda.

Ma ci vuole molto tempo, anche decine d’anni prima che acquisisca quel meraviglioso profumo che seduce fin dall’antichità uomini e donne. La grande attrazione che l’Ambra esercita su uomini e donne è il contenuto di feromoni  che sappiamo essere afrodisiaci naturali.

Due sono i motivi principali per cui è l’Ambra grigia è diventata introvabile se non a prezzi esorbitanti:

  • nel secolo scorso c’è stata, da parte dell’industria profumiera, una vera e propria corsa all’ “Oro Galleggiante”.
  • Essendo necessario un tempo di “maturazione” che va da un minimo di 10 anni per avere un’Ambra di una qualità accettabile, è chiaro che non c’è più il turn over necessario.

 

1728_0

Il suo profumo è marino, dolce ed animalico allo stesso tempo. La sua componente chimica principale è l‘ambreina.

Già dagli anni ’50/60 l’Ambra Grigia viene riprodotta con ottimi risultati dall’industria profumeria. L’Ambroxan prodotta dalla Firmenich ne è un ottimo esempio. Includere anche pochissime gocce di vera Ambra grigia può comunque fare la differenza in un profumo. Sta poi nell’abilità e nella conoscenza dei nasi profumieri riuscire a creare il giusto equilibrio tra Ambroxan, Ambra grigia e magari un accordo di Cisto Labdano e Benzoino, per citare le materie prime più utilizzate per creare un accordo ambrato.

E anche tra le ambre ricostruite in laboratorio ci possono essere molte differenze e quindi avere costi differenti.  L’esempio più evidente di ciò che dico è che, parlando di un’altra materia prima, ormai introvabile, il Muschio Bianco, ( fortunatamente bandita in quanto, a differenza dell’Ambra, per ottenerlo si uccideva un piccolo cervo), c’è una differenza olfattiva riconoscibile anche dai meno esperti, tra il profumo al muschio bianco del supermercato a 13 euro ed un  Musk di Villoresi, tanto per citarne uno.

Nonostante ci sia molta differenza tra le due Ambre di cui sopra (l‘Ambra fossile e l’Ambra Grigia), in profumeria qualche volta si usa anche l’Ambra Baltica. Nei tempi passati la bruciavano come incenso. Ora viene utilizzata diversamente ed ha  prevalentemente ha un odore resinoso, (tipico delle conifere da cui deriva). Può assumere sfaccettature diverse a seconda delle sue inclusioni,  a seconda della provenienza e a seconda di ciò che ha intrappolato nella sua resina vischiosa mentre si solidifica.

 

Per concludere, per gli appassionati di Profumeria fai da te Naturale vi propongo una formula di un “Accordo Ambrato”.  Potrete usarlo come fosse una nota singola da usare come base per un profumo dai toni orientali o  , se vi piace, come un profumo ambrato. diluendole nella giusta proporzione di alcool o olio di jojoba.

Ricordatevi sempre di dargli il giusto tempo di maturazione affinchè si compia l’alchimia.

34 gocce di Cisto Labdano

144 gocce  di Benzoino

 

8 gocce di Vaniglia

Oltre alla regale Ambre Precieux citata nel Post ” La Fragrantica Bellezza dei Numeri Aurei” ricordo altre due imperdibili fragranze nella quali l’Ambra  è la nota predominante.

  • Ambre Mytique, sempre di Maitre Parfumeur et Gantier, creata nel primo semestre 2016.

Testa: Bergamotto, Geranio, Coriandolo, Incenso

Cuore: Mirra, Lavanda, Cisto Labdano

Fondo: Patchouli, Sandalo, Vaniglia, Fava Tonka

Fragranza per uomini e donne, avvolgente ed emozionante come lo spettacolo di un tramonto nel deserto.

  • Ambre Russe di Parfum d’Empire  del grande maitre- parfumeur Marc-Antoine Corticchiato creata nel 2003.

Il Santo Gral dell’Ambra. Barocca e lussuriosa, riprende incredibilmente l’atmosfera che possiamo immaginare di sentire ascoltandone la storia. Una storia che viene dal passato opulento del leggendario impero degli Zar

Calda, sensuale, ma anche scoppiettante di vita e amori passionali, da gustare davanti ad un caminetto acceso.

Le sue note vanno, in perfetto equilibrio e successione, sconvolgendo i sensi e lo spirito, dalle note di tea, incenso, vodka, champagne, cumino, coriandolo, cannella, fino ad adagiarsi su un tappeto di cuoio morbido e conciato soffuso di ambra grigia, vaniglia.

Un’esperienza da vivere e d’annusare..

888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888

..

 

 

 

 

 

 

Pubblicità